Iustinianus, Novellae Constitutiones, cum glossa

Novella VI, Caput VIII-Novella VII, Rubrica

F-12ic

Orselina-Locarno, Biblioteca Madonna del Sasso, MdS 67 Aa 3

Remarks by the Editor

Renzo Iacobucci (fragment description). 

Laura Luraschi (host volume description, images management). 

General Information

Title Iustinianus, Novellae Constitutiones, cum glossa
Material Parchment
Place of Origin Italia
Date of Origin s. XIV
Script, Hands

Una mano che verga in littera textualis sia il testo che le glosse, che differiscono soltanto nel modulo (più grande quello del testo principale).

Textualis (d con asta inclinata a sinistra; r a forma di dopo lettera con curva convessa a destra; presenti fusioni, sovrapposizioni e accostamenti di curve contrapposte; rubrica in rosso).

Original Condition

Page Height 137 – 145 mm
Page Width at least 195 mm
Height of Written Area at least 123 mm
Number of Columns 2
Width of Columns at least 31 mm
Number of Lines at least 24
Line Height at least 6 mm
Ruling Rigatura, probabilmente, a secco, non visibile
More about the Condition

Il frammento, che mostra il lato carne visibile, è rappresentato dalla parte inferiore di un foglio contenente la sezione finale del testo della colonna B e una parte delle glosse laterali ed inferiore di cui non è possibile stabilire in modo perspicuo il recto o il verso

Current Condition

Extent 1
Dimensions mm 145 x 195
More about the Current Condition

Frammento utilizzato come coperta (fissaggio adesivo su assi di cartone con ribattitura sui contropiatti, rifilata). L'anima è formata da quattro parti di fogli cartacei originariamente appartenenti, come pare, ad un incunabolo o ad una cinquecentina (cfr. Host volume, Remarks).

Controguardie incollate sui contropiatti che non consentono di apprezzare sufficientemente la tipologia delle connessioni delle ribattiture al livello degli angoli dei piatti. Guardie assenti.

Testo perpendicolare al dorso e capovolto.

Lato carne visibile.

Il dorso era stato coperto da un ulteriore rinforzo di carta su cui furono annotate l'antica segnatura (secondo compartimento, a penna) e il titolo del libro ospite (quarto compartimento, a penna, in parte coperto dalla attuale segnatura, a stampa su etichetta). La striscia cartacea occupa completamente l'originaria colonna A, l'intercolumnio e una minima porzione della colonna B, leggibile alla lampada di Wood ad ecezione della rubrica.

Book Decoration and Musical Notation

Description

Piè di mosca alternati in blu e rosso nella glossa.

Content

  • Content Item
    • Persons Iustinianus
    • Text Language Latino
    • Title Novellae Constitutiones, cum glossa
    • Content Description

      Novella VI, Caput VIII-Novella VII, Rubrica

      Incipit: [excon]suli et patritio [Cui etiam hoc adiectum est] et tua quoq(ue) [celsitudo] [...] [c]u(m) adiectione do[minico praefe]cto illirici.

      Explicit: De [non aliena]ndis au(t) permuta(n)[dis ecclesiasticis] reb(us) i(m)mobilib(us) [aut in specialem] ipotheca(m) dandis.

    • Piatto_anteriore_cont
    • Edition PL 72, 937D-938B
    • Remarks

      Testo centrale con glossa a cornice

Host Volume

Title Constitutiones et decreta condita in provinciali synodo Mediolanensis, sub illustrissimo et reverendissimo d.d. Carolo Borrhomaeo ... archiepiscopo Mediolani.
Date of Origin/Publication 1566
Place of Origin/Publication Mediolani, apud Io. Baptistam et Pontios fratres
Shelfmark MdS 67 Aa 3
Persons La controguardia anteriore è costituita da un foglio in carta incollato al piatto, che originariamente aveva forse la funzione di foglio di guardia, sul cui lato incollato si intravede la nota manoscritta di possesso: Huius libri posesor An(dre)as (?) Jacobus [...?].
Remarks

Legatura rigida con coperta in manoscritto membranaceo di recupero su piatti costituiti da quattro parti di fogli cartacei recanti testo a stampa, impaginati su almeno due colonne e forse provenienti da incunabolo o postincunabolo, che si intravede appena al di sotto della coperta. Lungo il dorso rinforzo in carta con la vecchia segnatura della biblioteca del Convento dei Frati Cappuccini di Locarno: L II 17.